Matematica – V
02
Lug, 2019

Matematica – V

L’insegnamento della Matematica concorre a far conseguire allo studente la capacità di utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative. L’allievo sarà in grado di…

1) FINALITÀ DELL’INSEGNAMENTO DELLA MATEMATICA

  • Promuovere le facoltà intuitive e logiche
  • Educare ai processi di astrazione e di formazione dei concetti
  •  Esercitare al ragionamento induttivo e deduttivo
  •  Sviluppare e potenziare le capacità di analisi e di sintesi.

2) OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

  • Sollecitare l’espressione attraverso un linguaggio sempre più chiaro, corretto, preciso e rigoroso
    avvalendosi di strumenti quali ad esempio simboli e rappresentazioni grafiche.
  • Acquisire di un metodo di lavoro corretto
  • Guidare all’analisi e alla sintesi educando a una progressiva chiarificazione dei concetti, al
    riconoscimento di analogie in situazioni diverse per giungere a una visione unitaria su alcuni
    concetti centrali.
  • Guidare alla capacità di ampliare i concetti e all’uso di modelli.
  • I programmi analitici presentati di seguito sono funzionali al raggiungimento delle competenze
    nell’asse matematico, che vengono formulate suddivise per primo biennio, secondo biennio,
    quinto anno.

3) COMPETENZE AL TERMINE DEL QUINTO ANNO 

  • Operare consapevolmente con il simbolismo matematico
  • Utilizzare metodi, strumenti e modelli matematici in situazioni diverse
  •  Saper riconoscere e commentare modelli e grafici in situazioni diverse
  • Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete.

4) OBIETTIVI SPECIFICI DELL’ INSEGNAMENTO AL TERMINE DEL
QUINTO ANNO

Nel corso dell’ultimo anno l’insegnamento della matematica prosegue e amplia il processo di
preparazione scientifica e culturale dei giovani, concorre insieme alle altre discipline allo sviluppo
dello spirito critico e alla loro promozione umana e culturale.
Nella pratica didattica gli obiettivi si possono riassumere in:

  • interpretare un problema e impostare e condurre a termine un processo risolutivo, scegliendo il
    metodo più opportuno: calcolo algebrico, geometria analitica, strumenti dell’analisi
  • analizzare le funzioni, rappresentarle in un riferimento cartesiano, studiarle utilizzando gli
    strumenti dell’analisi infinitesimale
  • lavorare con grandezze infinitesime e infinite e utilizzare i concetti dell’analisi (limite, derivata)
  • inquadrare storicamente l’evoluzione delle idee matematiche fondamentali

5) MODALITÀ DI INSEGNAMENTO E METODOLOGIE DIDATTICHE

  • Lezione frontale: a lezione sono indicati gli argomenti concernenti la spiegazione, le pagine di
    teoria di riferimento e le pagine relative agli esercizi. Ogni spiegazione conteneva esempi (il più
    possibile vicini alla realtà) alla lavagna con relativi commenti del docente. Alcune lezioni
    frontali sono strutturate con la spiegazione del docente e l’applicazione dei concetti
    pratica/manuale e di laboratorio da parte degli alunni.
  • Lezione con applicazione pratica degli argomenti imparati tramite esempi reali, affrontati in
    esercitazioni a gruppi. Cooperative learning: metodo utilizzato principalmente nello sviluppo
    delle UDA inserite nel programma.
  • Domande dal posto: per coinvolgere gli studenti nella costruzione della lezione, per correggere
    eventuali esercizi sbagliati o non svolti a casa.
  •  Creazione di schemi e mappe
  • Esercitazioni individuali, di gruppo e alla lavagna
  •  Lezione studiata e preparata dagli alunni (flipped classroom).

6) MATERIALI DIDATTICI E LIBRI DI TESTO

La matematica a colori edizione gialla volume 4. Dea Scuola
Schede riassuntive e con esercizi:

  • statistica: da pagina 242 a 253 del libro La matematica a colori edizione gialla, volume 3. Dea
    Scuola.
  • Introduzione all’analisi: vedi allegato “materiale integrativo”.

7) TIPOLOGIA E NUMERO DI VERIFICHE

Verifiche scritte: 2 primo periodo e 4 secondo periodo

  • risoluzione di esercizi e di problemi,
  • problem solving e logica con esercizi di simulazione delle prove invalsi (2 simulazioni da il sito
    zanichelli.it).
  • Presentazione di lavori/ricerche individuali o di gruppo di alcuni argomenti specifici
    Verifiche orali: 1 nel primo periodo e 2 nel secondo periodo di cui una effettuata dopo il 15/05

8) ATTIVITÀ DI RECUPERO / INDIVIDUALIZZAZIONE E PERSONALIZZAZIONE

Disponibilità per verifiche scritte e interrogazioni di recupero.

9) PIANIFICAZIONE TEMPORALE DELLE UNITA’ DIDATTICHE  (conoscenze, abilità, competenze).

Unità didattica sull’analisi statistica (dicembre)
Rilevazione sul grado di soddisfazione dell’evento “Cena teatrale”
Conoscenze:

  • le fasi di un indagine statistica
  •  Progettazione
  •  Realizzazione
  •  Elaborazione dei dati raccolti
  •  Presentazione di risultati
  •  Principali indicatori statistici (media, moda, mediana)

Abilità: Realizzare un’indagine statistica completa

  • Saper progettare un piano di lavoro
  •  Saper costruire un questionario adatto all’indagine scelta
  •  Somministrare il questionario
  •  Analizzare i dati raccolti
  •  Calcolare valori medi e misure di variabilità di una distribuzione
  •  Presentare i risultati i modo adeguato al tipo di analisi svolta

Competenze:

  • Utilizzare numbers o excel per analizzare e interpretare dati e interpretarli, sviluppando deduzioni e
    ragionamenti

10) OBIETTIVI MINIMI 

Unità 3

  •  Conoscere la definizione di funzione
  •  Sapere il concetto di Intorno (di un punto e di infinito; circolare, destro e sinistro)
  •  Conoscere le definizioni generali di intervallo aperto e chiuso
  •  Saper individuare il dominio di una funzione semplice (intera, frazionaria, radice, logaritmo,
    potenza, esponenziale)
  •  Individuare e rappresentare graficamente funzione pari e funzione dispari
    Unità 4
  •  Conoscere la definizioni di limite finito e infinito
  •  Conoscere il significato di limite destro e sinistro
  •  Conoscere il significato funzione continua
  • Saper svolgere semplici operazioni con i limiti
  • Saper calcolare limiti semplici e di funzioni intere e frazionarie
  • Conoscere il significato di forma indeterminata

Unità 5

  • Conoscere il significato di funzione continua e discontinua di una funzione e rappresentarlo
    graficamente
    Unità 6-7
  •  Conoscere la definizione di derivata prima
  •  Saper calcolare la derivata prima di semplici funzioni algebriche
  •  Saper utilizzare il teorema di de L’Hopital nella risoluzione di derivate
  •  Conoscere il significato di funzione crescente e decrescente, di punto di massimo e di minimo
  •  Saper commentare l’analisi e il grafico di una funzione

Unità 8

  •  Conoscere l’ordine di esecuzione dei passi dello studio di funzione.

11) RACCORDO CON UNITA’ DIDATTICHE DI APPRENDIMENTO

Guerra nella storia, nel territorio, nella poesia e nell’alimentazione

Course Content

Curriculum is empty

Instructor

0.0

0 ratings

5 star
0%
4 star
0%
3 star
0%
2 star
0%
1 star
0%